Developed in conjunction with Ext-Joom.com

GRUPPO ALPINI DI ARVIER

 

Immagine_1

 

 

Il gruppo alpini di Arvier è stato costituito in memoria di Giuseppe Chevrère, un nostro alpino caduto in guerra.

Anno di fondazione del gruppo: 1969.
Gruppo promotore: Perrier Bruno, Compagnoni Carlo, Milliery Guido, Pellissier Ivo, Compagnoni Fiorenzo, Vection Primo, Pellissier Anselmo Isidoro.

1° CAPO GRUPPO: Perrier Bruno, dal 1969 al 1974.
2° CAPO GRUPPO: Compagnoni Fiorenzo, dal 1974 al 1992.
3° CAPO GRUPPO: Pivot Pietro, dal 1992 al 2014 

4° CAPO GRUPPO: Jorrioz Remo, dal 2014 a tutt’oggi

1970

1970 - Festa degli Alpini 

 

La prima Madrina del gruppo degli alpini di Arvier è stata la signora Glarey Susanna (dal 1969 al 1971).
Dal 1993, la Madrina del gruppo è la signora Roux Franca, vedova dell’alpino Milliery Guido.

madrina_e_capo_gruppo

Il capogruppo Pivot Piero insieme alla madrina Roux Franca

Il gruppo alpini di Arvier organizza delle feste annuali sul territorio, ma promuove anche iniziative di solidarietà (operazione stella alpina, raccolte fondi) e giornate ecologiche.

1990 1996_pileo

 

1990 - Festa degli Alpini                                                   1996 - Festa degli Alpini - Pileo

                                                  

adunata_2003 penna_alpini

2003 - Adunata degli Alpini ad Aosta  

 

quarantennale_2010 2010_fondatori_gruppo
2010 - Quarantennale del Gruppo                                                   2010 - Fondatori del Gruppo

 

In ricordo di Piero ....

Una fiumana di penne nere, di gagliardetti e di amici ha accompagnato il nostro Presidente verso la dimora del Padre.

Non voglio qui essere retorico, ma voglio ricordare una persona che aveva saputo dare un senso reale alla parola amicizia e alla solidarietà alpina.

Piero, da quando la sua amata Anna lo aveva lasciato (e non aveva perso un giorno, fino a quando la malattia lo aveva permesso di andare a trovarla) aveva trovato la sua seconda casa: nella solidarietà, nel contatto con gli altri alpini, con la voglia di portare a compimento ogni cosa che noi del direttivo proponevamo.

La sua visione delle cose, retaggio di una vita semplice, ma anche dura in giovinezza, sapeva accettare, seppur talvolta mugugnando, cose che poi si realizzavano con il suo apporto e nelle quali si buttava animo e corpo.

Lo vedo ancora pelare quintali di patate, lo vedo incoraggiare qualche giovane, lo vedo pieno di entusiasmo leggere i suoi interminabili discorsi a cui qualcuno aveva scompigliato le pagine.

Lo vedo dopo una giornata trascorsa a montare capannoni od altro chiedere a gran voce “…e la marenda?”… ciò segnava la fine del lavoro e l’inizio di momenti da trascorrere in allegria.

Non elencherò qui tutto quanto ha fatto Piero dal 1992, cioè da quando è diventato presidente del gruppo ANA di Arvier (sezione nella quale era presente fin dalla sua fondazione).

Voglio solo ricordare alcune piccole cose che dimostrano quanto la solidarietà alpina con lui si concretizzata.

-          Terremoto dell’Aquila: raccolti insieme alla Pro Loco e a diverse altre associazioni 7.000,00 € di cui 3.500,00 € quota alpini donati tramite la sezione ANA regionale

-          Alluvione in Liguria: donati 3.000,00 € alla sezione ANA di Vernazza

Non elencherò le “piccole-grandi” donazioni di 500,00 € a persone in difficoltà od altro, ma si deve sapere che tutto ciò è stato fatto grazie a Piero.

Vorrei con tutto il cuore credere che al cimitero, quando nel momento dell’addio e del raccoglimento una voce rotta dall’emozione ha gridato “Alpino Pivot Piero…” e tutti hanno risposto “Presente!”, il nostro Presidente era veramente presente nel nostro cuore.

Jorrioz Remo

2010 Aprile - b 2011 Piero e Walter b
 2010 - Sfilata 2011 - Piero insieme all'amico Walter

               

Festa degli Alpini 2014 b     

2014 - Festa Gruppo Alpini Arvier

 

Alpini2015 b

 2015 - Festa Gruppo Alpini Arvier