Developed in conjunction with Ext-Joom.com

STEMMA

 

Stemma Arvier

Stemma: di azzurro, al leone d’argento, linguato di rosso, attraversato dalla fascia d’oro, caricata da tre rose di rosso. Ornamenti esteriori da Comune.

Lo stemma riproduce sostanzialmente lo scudo attribuito ai nobili La Mothe (che ne differisce soltanto per avere le rose bottonate d’oro). Secondo lo storico De Tillier, si trattava di una famiglia di origine savoiarda, che si stabilì ad Arvier alla fine del XIII secolo, nella persona del notaio Aymar, segretario del conte Filippo di Savoia. Sposando l’ultima erede dei nobili D’Arvier (De Arverio), signori del luogo, di cui vi sono tracce in documenti del XIII secolo, succedette ad essi nella giurisdizione, che i suoi successori possedettero sino all’inizio del XV secolo. Alla morte dell’ultimo discendente maschio, l’erede superstite Jeannette de La Mothe trasmise i diritti signorili alla potente famiglia del marito, Pierre d’Avise, i quali si trovarono così a possedere nel territorio di Arvier, oltre ai castelli di Rochefort e Montmayeur e alla casa forte di Planaval, che già avevano, anche il castello di La Mothe, che domina il capoluogo.

 

GONFALONE

gonfalone

Gonfalone: drappo partito di bianco e di rosso riccamente ornato di ricami d'argento, e caricato dello stemma sopra descritto con la iscrizione centrata in argento, recante la denominazione del Comune. Le parti di metallo ed i cordoni saranno argentati. L’asta verticale sarà ricoperta di velluto dei colori del drappo, alternati, con bullette argentate poste a spirale. Nella freccia sarà rappresentato lo stemma del Comune e sul gambo inciso il nome. Cravatta con nastri tricolorati dai colori nazionali frangiati d'argento.

Stemma e gonfalone sono stati approvati con Decreto del Presidente della Repubblica del 4 febbraio 1993.

 

REGOLAMENTO

Regolamento per l'uso del Gonfalone e dello Stemma