Developed in conjunction with Ext-Joom.com

 

cm stemma_arvier

 

CAMPAGNA PANNOLINI LAVABILI

PANNOLINI LAVABILI: COSA SONO E PERCHÉ?

COSA SONO?
I pannolini lavabili sono un'alternativa ecologica, economica, moderna e possibile ai pannolini usa e getta. I pannolini riutilizzabili sono pratici e comodi come gli altri, hanno lo stesso potere assorbente, sono impermeabili all’esterno ma si lavano in lavatrice come il bucato bianco e non si stirano.
Generalmente sono fatti, per la parte a contatto con la pelle del bambino, con tessuti naturali come il cotone mentre per l’imbottitura interna, che ha il compito di trattenere la pipì ed il lato esterno che deve garantire l’impermeabilità, vengono utilizzate le più moderne fibre ad alto potere assorbente, traspirante ed idrorepellente. Inoltre per raccogliere la popò, possono essere usati dei veli che sono totalmente biodegradabili e si gettano nel water evitando tra l’altro di avere la pattumiera maleodorante e antigienica in casa.


PERCHÉ SCEGLIERE I PANNOLINI LAVABILI?

3 motivi per scegliere i pannolini lavabili:

 

1. AMBIENTE

La produzione degli usa e getta è effettuata usando molte risorse naturali (cellulosa), e prodotti inquinanti (plastica, idrogel), inoltre elimina nell'acqua solventi, metalli pesanti, polimeri, diossine e furani. Gli usa e getta NON SONO ASSOLUTAMENTE biodegradabili - 500 anni a smaltirsi, montagne di pannolini ovunque!

2. RISPARMIO

  • PANNOLINI LAVABILI

- spesa totale inferiore a € 600;

- ammortizzata anche per bimbi successivi.

  • PANNOLINI LAVABILI

- come minimo €1.300 per due anni (media di €0,25 a pannolino);

- la spesa si ripete per altri eventuali bimbi successivi.

3. SALUTE

Con i pannolini usa e getta, avendo plastica a contatto con il bimbo, la pelle respira meno, provocando arrossamenti ed irritazioni. Inoltre contengono gel chimici superassorbenti (silicati e simili) che sono a contatto con la pelle del bimbo. Non sentendosi bagnato il bimbo fatica a rendersi conto di quando fa pipì, rallentando l'apprendimento dell'utilizzo del vasino e faticando a fare a meno del pannolino.

 

ISTRUZIONI PER LA DOMANDA E L’OTTENIMENTO DEL RIMBORSO

CHI HA DIRITTO?
Ogni nuovo nato nel periodo 1 gennaio – 31 dicembre 2012 e 1 gennaio - 31 dicembre 2013, residente in uno dei comuni membri della comunità montana Grand Paradis.

CHI PUÒ FARE DOMANDA?
Il richiedente può essere un genitore o il tutore del nuovo nato.

IN COSA CONSISTE IL RIMBORSO?
La Comunità Montana Grand Paradis eroga un rimborso per la spesa sostenuta per l’acquisto di pannolini lavabili, fino ad un massimo di € 80,00.

COME E A CHI FARE LA DOMANDA DI RIMBORSO?
La domanda di rimborso deve essere presentata utilizzando l’apposito modulo di richiesta, compilato in ogni sua parte a cura del richiedente. Il modulo di richiesta deve essere consegnato al comune di residenza del nuovo nato, avendo cura di allegare un’attestazione di pagamento (scontrino, ricevuta o fattura) indicante in maniera esplicita il fatto che oggetti dell’acquisto sono stati pannolini lavabili. Il rimborso è unico per ciascun nuovo nato nel periodo sopra indicato e non ripetibile. La data ultima per la presentazione della domanda per i nati nell'anno 2012 è fissata per il 30 marzo 2013, mentre per i nati del 2013 il termine per  è il 30 marzo 2014, per cui le domande consegnate oltre tale data non saranno prese in considerazione.

COME AVVIENE IL RIMBORSO?
L’erogazione del rimborso è effettuata a cura della comunità montana a beneficio del richiedente, mediante:

  • bonifico su conto corrente – l’intestatario o il cointestatario del conto di appoggio deve essere il richiedente e deve essere compilato il campo dell’IBAN sul modulo A;
  • pagamento in contanti – la comunità montana emetterà un mandato di pagamento a nome del richiedente che potrà essere incassato in una qualunque filiale della Banca di Credito Cooperativo Valdostana.

 

Per ogni dubbio o chiarimento, potete rivolgervi a:
Comunità Montana Grand Paradis – Telefono 0165.921822

Documentazione:

word_icon

pdf_icon

Modulo di richiesta contributo

Notizie
 
stemma arvier

AVVISO

Si comunica che per problemi informatici legati alla trasmissione dei flussi ordinativi OIL inviati da questa Amministrazione, ma non ricevuti dalla Tesoreria, alcune fatture risultano essere non state liquidate.

Spiacenti per il disguido, non dovuto a nostre inadempienze, ma sostanzialmente da carenze e limiti della piattaforma Siope+ dove gli ordinativi transitano, l’ufficio ragioneria è a disposizione presso il comune di Avise (0165/91113) e sta provvedendo alla regolarizzazione delle registrazioni per effettuare i pagamenti nel più breve tempo possibile.


 

RegioneVDA

LINEE GUIDA PER LA CORRETTA GESTIONE DEGLI
ABBRUCIAMENTI AGRICOLI

L’abbruciamento dei residui vegetali è considerato da molti una pratica agricola ordinaria, finalizzata non solo a ripulire il terreno, ma anche alla mineralizzazione degli elementi contenuti nei residui organici, alla concimazione dei terreni coltivati ed al controllo delle fonti di inoculo e propagazione delle fitopatie in grado di colpire le colture agrarie.

Ma la combustione non controllata di residui agricoli produce sostanze inquinanti con impatti a scala globale, regionale e locale sulla qualità dell’aria, la salute umana ed il clima.

Lo scopo principale delle linee guida è quello di fornire uno strumento di supporto prima dell’inizio del periodo autunnale/invernale, in cui abitualmente vengono effettuate la pulizia di prati e orti e le potature delle piante, al fine della corretta gestione di una pratica agricola largamente diffusa.

pdf icon Scarica le LINEE GUIDA

Leggi tutto: Linee guida abbruciamenti residui agricoli

Logo IAR Institut Agricole Régional Aoste Vallée d'Aoste

AVVISO D’ASTA AI SENSI DELL’ART. 73, LETT.C) DEL R.D. 827/1924 PER L’ALIENAZIONE DI BENI DI PROPRIETÀ DELLA FONDAZIONE SITI NEL COMUNE DI ARVIER, LOCALITÀ LEVEROGNE.

RICHIAMATA la delibera del Consiglio di Amministrazione della Fondazione Institut Agricole Régional del 11 ottobre 2019, con la quale si approvava la vendita di beni di proprietà dell’Istituto stesso e siti nel Comune di Arvier in Località Leverogne;

VALUTATA la relazione di stima relativa agli immobili oggetto di alienazione redatta dal Geometra FRANCISCO Pietro;

RENDE NOTO

che in esecuzione della deliberazione sopra richiamata viene disposta l’alienazione tramite incanto per mezzo di offerte segrete da confrontarsi con il prezzo indicato nel successivo articolo 3), dei beni di proprietà della Fondazione (unità immobiliari (articolo 1) e terreni (articolo 2)) siti nel Comune di Arvier, in località Leverogne, in appresso descritti.

(omissis)

pdf Scarica l'avviso

pdf Scarica l'istanza di partecipazione e dichiarazione di offerta di acquisto

Termine per le offerte: ore 12:00 del giorno 03 febbraio 2020.

 


inglese20

 

I corsi verranno attivati con un minimo di 8 iscritti e un massimo di 20 e la quota verrà definita al termine delle iscrizioni che  termineranno  lunedì  2  dicembre 2019  per il corso Base e  lunedì 24 febbraio  2020  per il corso Intermedio..

Per informazioni e iscrizioni chiamare la biblioteca 0165/99279 (martedì e giovedì 14.30-18 e venerdì 9-12)

Scarica: LA LOCANDINA


Se mi ami1